Totemaju  Corsi
Associazione Sportiva Dilettantistica
Totemaju - Danze etniche e arti sceniche
ASD Totemaju Danze Etniche ed arti sceniche

Totemaju

Danze Etniche e Arti Sceniche

attivita' 2017/18

Totemaju è un'Associazione Sportiva Dilettantistica senza scopo di lucro affiliata alla UISP.
Nostro obiettivo è imparare a conoscere, riconoscere e conservare le identità culturali nel villaggio globale valorizzando lo scambio e l'integrazione.
Ritrovare il senso del Sé e del Clan a tutte le età attraverso percorsi piacevoli e benefici di consapevolezza.
Recuperare il senso del gioco e del divertimento sincero nella semplicità e nel gusto della condivisione di interessi comuni.

Inoltre:
circoli di studio, conferenze, video, laboratori di ricerca, feste, incontri gastronomici...

Per essere sempre aggiornati sulle nostre attività cercateci anche su Facebook Totemaju Arti Sceniche

I corsi si svolgono presso Associazione Progetto Danza sede in V.le Marconi 36 Mezzana, Prato e in altre sedi


_________________

CORSI 2017/18
Giorni e orari possono subire variazioni contattare sempre la segreteria per conferma

'One-off' > Un’esperienza creativa
Laboratorio interdisciplinare per adulti con
Ester D'Argenio

“Il nostro è un teatro sperimentale, intuitivo e sanguigno, ma anche pensato e sofferto. E’ popolare perché non conosciamo accademie ma la strada, le tradizioni dei popoli, i sentimenti della gente. L’obiettivo è tradurre in linguaggio semplice i nostri pensieri complicati” (Ester D’Argenio)

La danza etnica è alla base di questo corso, sarà il linguaggio comune sul quale costruiremo le divagazioni creative. Attraverso esercizi e sperimentazioni ogni partecipante sarà invitato alla creazione di un personaggio esplorando anche altri canali espressivi: la parola scritta o parlata, il suono della voce o di uno strumento, la mimica e la sua negazione, il trucco o la maschera fissa... Obiettivo del corso è sviluppare il potenziale creativo e narrativo di ciascun allievo, cogliendone le caratteristiche peculiari e lavorando sulla differenziazione piuttosto che sull’omologazione.  Si tratta di un percorso individuale inserito in una significativa esperienza di gruppo.

Per tutti.
Numero massimo partecipanti:12.

Calendario:
10, 17 e 24 aprile
3, 8, 15, 22 e 29 maggio
5, 14, 19 e 26 giugno

h 20.30/22.30


Presso Teatro Borsi via S. Fabiano 53,
Prato
Info:
0574 182 6529 email: stage@teatroborsi.it


LABORATORIO PERMANENTE DI TEATRODANZA
Danza Teatro Mimica Espressività nella Sintesi
di Ester D'Argenio

Ricerca e sperimentazione convergono in questo laboratorio finalizzato alla messa in scena teatrale. L'arte si fonde con la conoscenza di sé mediante un percorso di studio e di crescita.
Attraverso il training corporeo e le tecniche teatrali l'insegnante conduce progressivamente l'allievo a percepire il proprio movimento come autentico per trasformarlo poi in autenticità di interpretazione.
Il laboratorio prevede lo studio di danza etnica tradizionale e contemporanea e sessioni specifiche per il trucco teatrale e la realizzazione dei costumi
.
Il corso è indirizzato a chi è curioso di sé e degli altri e desidera mettersi in gioco.

Livello misto (basi e consolidamento): mercoledì 20,30/22,30
Livello avanzato (lab. coreografico per chi ha già basi consolidate

Il corso si svolge presso Progetto Danza,
viale Marconi 36 (II piano) Prato
Info: 338 32 96 867 email: esterdargenio@virgilio.it

DANZA PER STARE BENE
con
Ester D'Argenio

Rivolto alle signore di tutte le età è un corso interdisciplinare di danza e benessere.
Stretching e respirazione consapevole per sciogliere le tensioni, tecnica di danza egiziana ed altri tipi di danza per rinforzare la muscolatura per armonizzare il movimento e stimolare il buon umore alleggerendo da tensioni emotive e stress.

Livello misto: lunedì 14.00/15.30

Il corso si svolge presso Progetto Danza, viale Marconi 36 (II piano) Prato
Info: 338 32 96 867 email: esterdargenio@virgilio.it

 

DANZA TRADIZIONALE EGIZIANA E CONTAMINAZIONI
con
Ester D'Argenio

Il profondo rispetto per la cultura e la tradizione egiziana presente anche nelle produzioni più creative e innovative e una forte inclinazione per la drammatizzazione teatrale sono le caratteristiche peculiari della personale visione della Danza Egiziana di Ester D'Argenio
Il corso prevede:
- studio degli stili tradizionali dallo sha'abi al baladi (fellahin: danze rurali, ghawazee: lo stile delle zingare, raqs el assaya e tathib: danza col bastone di combattimento, zaar: danza rituale);
- sperimentazione e contaminazione con altre danze mediterranee;
- studio di Danza Egiziana Contemporanea, elementi di Hilal Dance;
- interpretazione e improvvisazione;
- respirazione consapevole, tecniche di allineamento posturale, meditazione, stretching, massaggio, presenza scenica con tecniche teatrali;
- studio della ritmica araba, darbuka con musicista (su richiesta) e cimbali;
- lezioni teoriche su storia della danza egiziana con documentazioni video (su richiesta).

Ora e data da stabilire

Il corso si svolge presso Progetto Danza, viale Marconi 36 (II piano) Prato
Info: 338 32 96 867 email: esterdargenio@virgilio.it


DADENTRO DANZA
con Ester D'Argenio e Chiara Pasquali

Inserito nel programma di Educazione permanente degli adulti e ragazzi del Comune di Montemurlo, il corso si propone di far sperimentare ai partecipanti una nuova modalità di danzare ed esprimersi attraverso il movimento che nasce dalla fusione di tecniche di danza artistica ed etnica, meditazione e TeatroDanza. Non è richiesta alcuna esperienza.

I partecipanti saranno condotti in un percorso divertente e creativo che gli permetterà di:
- entrare in contatto con il proprio corpo
- accrescere e sviluppare la consapevolezza del movimento e della percezione dello spazio
- esperire sé stessi attraverso il movimento istintivo, creativo ed espressivo
- trovare la propria modalità di espressione creativa
- condividere un’esperienza significativa con il gruppo

Il corso sarà sviluppato in un ciclo di 8 incontri di 2 ore e prevede:
meditazioni, visualizzazioni guidate, esercizi di respirazione, movimento guidato e libero, uso espressivo della voce, tecniche di TeatroDanza, momenti di condivisione. Utilizzo di musica.

Giorni e Orari: Lunedì 20.30-22.30, Venerdì 10.00-12.00 o 14.00-16.00
Il corso si svolgerà al raggiungimento del numero minimo iscritti  presso il Centro Giovani, Piazza Don Milani 3, Montemurlo
Preiscrizione obbligatoria presso Biblioteca comunale Bartolomeo della Fonte, Piazza Don Milani 1
negli orari di apertura della Biblioteca (lun 13.30/19.00 - dal mar. al ven. 9.00/19.00 - sab 9.00/13.00) tel. 0574/558567


DANZAGIOCOTEATRO per i piccoli
con
Ester D'Argenio

Inserito nel programma di Ass. Piccola Scuola di Teatro I Formaggini Misti, il  corso è indirizzato ai bambini dai 6 anni in su. Il bambino attraverso la percezione corporeà di sé e dell'altro, l'uso della voce, l'approccio ritmico e l'esplorazione e la gestione dello spazio condiviso andrà a potenziare  le proprie capacità creative, espressive e relazionali. Valorizzerà qualsiasi forma di comunicazione verbale e non verbale, sviluppando le capacità motorie e il senso ritmico e accrescerà la propria fiducia e la sicurezza.

Mercoledì 18.00/19.00
Il corso si svolge presso Spazio Giovani, Piazza Don Milani 3, Montemurlo
Info 328 27 18 519 email: iformaggini@alice.it





CORSI 2015/16
Giorni e orari possono subire variazioni contattare sempre la segreteria per conferma: 338 32 89 867

LABORATORIO PERMANENTE DI TEATRODANZA
Danza Teatro Mimica Espressività nella Sintesi
di Ester D'Argenio

Ricerca e sperimentazione convergono in questo laboratorio finalizzato alla messa in scena teatrale. L'arte si fonde con la conoscenza di sé mediante un percorso di studio e di crescita.
Attraverso il training corporeo e le tecniche teatrali l'insegnante conduce progressivamente l'allievo a percepire il proprio movimento come autentico per trasformarlo poi in autenticità di interpretazione.
Il laboratorio prevede lo studio di danza etnica tradizionale e contemporanea e sessioni specifiche per il trucco teatrale e la realizzazione dei costumi
.
Il corso è indirizzato a chi è curioso di sé e degli altri e desidera mettersi in gioco.

Livello I: mercoledì 20.30/22.30
Livello II: giovedì 21.30/23.30

 

DANZA TRADIZIONALE EGIZIANA E CONTAMINAZIONI
con
Ester D'Argenio

Il profondo rispetto per la cultura e la tradizione egiziana presente anche nelle produzioni più creative e innovative e una forte inclinazione per la drammatizzazione teatrale sono le caratteristiche peculiari della personale visione della Danza Egiziana di Ester D'Argenio
Il corso prevede:
- studio degli stili tradizionali dallo sha'abi al baladi (fellahin: danze rurali, ghawazee: lo stile delle zingare, raqs el assaya e tathib: danza col bastone di combattimento, zaar: danza rituale);
- sperimentazione e contaminazione con altre danze mediterranee;
- studio di Danza Egiziana Contemporanea, elementi di Hilal Dance;
- interpretazione e improvvisazione;
- respirazione consapevole, tecniche di allineamento posturale, meditazione, stretching, massaggio, presenza scenica con tecniche teatrali;
- studio della ritmica araba, darbuka con musicista (su richiesta) e cimbali;
- lezioni teoriche su storia della danza egiziana con documentazioni video (su richiesta).

Livello misto: lunedì 14.00/15.30
Livello base: martedì 19.15/20.45 e 21.00/22.30

 

FLAMENCO
con
Laura Torricini

Il corso è rivolto a danzatori, attori, appassionati o semplicemente curiosi della cultura gitana interessati a sperimentare nuove forme di espressività corporee e ritmiche.
Il corso di flamenco è a un livello base, si fanno esercizi per sciogliere e fortificare la muscolatura, migliorare postura e portamento, si lavora sull'attitudine gitana attraverso il controllo della testa e dello sguardo, lavoro sulle braccia, polsi e mani e sull'uso dei piedi e quindi s'impara la ritmica. Durante il corso si studia la tecnica di danza e una piccola sequenza coreografica. Non è richiesta alcuna esperienza.


Livello base: sabato 11.00/12.30

 

DANZA INDIANA STILE BOLLYWOOD
con
Vanashree

Il termine Bollywood nasce dalla fusione delle parole Bombay e Hollywood e con esso si intende il cinema popolare indiano. La Bollywood Dance è la danza presente nei film rendendoli veri e propri musical. Le coreografie sono ricche di movimenti combinati di mani e piedi, movimenti dei piedi, persino l'utilizzo degli occhi... una danza affascinante ricca di espressività.
Programma:
- Riscaldamento guidato;
- Studio della tecnica, combinazione dei passi di terra e di aria;
- Studio di sequenze e combinazioni;
- Studio dei gesti di mani e occhi;
- Rilassamento basato sulle tecniche di Yoga Ratna.

Livello base: domenica 8 novembre 2015, 17 gennaio e 7 febbraio 2016
Orario: 14.00/17.00

 

BALLI POPOLARI DEL SUD (in via di definizione)

______________________

ATTIVITA' PROPOSTE NEGLI ANNI PASSATI:

Danza:

BURLESQUE ACADEMY con Dahlya Naif

"The extravagant dangerous girl with a taste for bizarre appetites"
Ironica, coraggiosa e politically incorrect, Dahlya Naif gioca con il fuoco senza scottarsi. Artista eclettica e Bardo del Burlesque, strizza l¹occhio alla vecchia satira teatrale, mentre narra i drammi del vizio e delle virtù del mondo di ieri e di oggi. Illusionista e combina guai, Dahlya pone l¹accento su una sensualità irriverente dai toni vaudeville .

Il CORSO
Il corso si divide in 3 step: principianti, intermedi, avanzati.
Inizia da Ottobre sino a Giugno con 1h e 30 min. a settimana.
E' rivolto a tutte le donne indipendentemente dall'età o dalla fisicità e non è richiesta nessuna esperienza di ballo o affini.

I temi trattati durante il corso sono:
Posare e camminare come un Pin up/Diva
Passi base: Bump and Grind, Shimmy shake etc...
Uso del Boa e peeling del guanto
Storia del Burlesque ed i personaggi più importanti della "American Golden Age"
Generi e temii del Burlesque: Glamour, Commedy, Exotic Jungle
Improvvisazione teatrale
La musica 30's/40's/50's
L'arte del Teasing
Peeling della calza
Chair dance
Creazione del Personaggio/stage name
New Burlesque: Il ritorno del Burlesque
I personaggi contemporanei
Dark Cabaret & Circus Cabaret
Elementi di Strip & Tease
Tassel Twirling
Make up & hair styling vintage

DANZA CONTEMPORANEA METODO NIKOLAIS con Françoise Parlanti

''Come insegnante della tecnica Nikolais sento molte volte parlare di consapevolezza del movimento. Essere consapevoli del proprio corpo non é cosi semplice e per chi approccia per la prima volta al “movimento” è difficile capirne il significato. Anche per chi è abituato a usare il corpo come strumento di lavoro (danzatori o attori), a volte si nota poca consapevolezza.
Siamo davvero consapevoli e attenti delle scelte di movimento che stiam
o facendo? Quanto le abitudini o i vizi motori prevalgono?C’è una profonda differenza fra movimento e moto.
Per movimento intendiamo azioni motorie fatte senza porre attenzione all’esecuzione del gesto, come bere un bicchiere d’acqua o aprire una porta che fanno parte dei gesti quotidiani.
Ad esempio, quando bevo un bicchiere d’acqua, non metto attenzione a come porto il bicchiere alla bocca, in che tempo il mio braccio si alza, in che direzione si muove la mano per afferrare il bicchiere o quale forma assume il mio corpo mentre bevo. Semplicemente faccio quest’azione senza dare importanza all’esecuzione del movimento."
Prestare attenzione a Spazio, Tempo, Forma e Motion (dinamiche di movimento) permette all’agire quotidiano di trasformarsi in atto motorio consapevole.

PROGRAMMA DIDATTICO
Lo scopo del corso è di fornire tutti gli elementi necessari al fine di rendere un corpo consapevole. Il corpo è uno strumento meraviglioso che possiamo usare per esprimere emozioni di qualsiasi natura e saperle rappresentare.
Il corso è’ aperto a danzatori, attori e a chi ha desiderio di esplorare attraverso il movimento, le possibilità del corpo di relazionarsi con gli altri e lo spazio che lo circonda.Saranno affrontati diversi temi che sono alla base della Tecnica Nikolais.
Ogni lezione, infatti, tratterà una tematica diversa, che sarà esplorata attraverso esercizi e piccole sequenze di movimento da eseguire al suolo e nello spazio.
Dopo questa fase di riscaldamento, il tema preso in considerazione nell’incontro, sarà indagato attraverso piccoli giochi d’improvvisazione a coppie o in gruppo.
La creatività di ognuno sarà quindi stimolata dal lavoro di gruppo, permettendo così di scoprire le differenti possibilità del corpo di esprimersi.
E’ richiesto abbigliamento comodo, calzini e ginocchiere (da usare in caso di lavoro dinamico al suolo)

ASSUD: DANZE POPOLARI TEATRALIZZATE con Ester D'Argenio

Contaminazioni Mediterranee dal Sud Italia all'Alto Egitto
... Ricerca e sperimentazione convergono in questo laboratorio di danze popolari. Oltre allo studio di tecnica e passi base, ci sarà grande attenzione verso atteggiamento posturale e gestualità in modo tale che l'allievo possa percepire progressivamente il proprio movimento come spontaneo e naturale (come difatti avviene nelle danze popolari) tale spontaneità che nella realtà si acquisisce negli anni con l'esperienza sarà fatta assorbire dagli allievi attraverso tecniche teatrali giocando con l'interpretazione. E' questo il metodo di Ester D'Argenio per un approccio alla tradizione con rispetto ma anche con grande divertimento. Per tutti.

DONNE ARCHETIPE DANZATE con Ester D'Argenio

Interpretazione attraverso studio della tecnica e improvvisazione guidata di danza, gestualità, mimica dei vari archetipi femminili della tradizione popolare campana e mediterranea. Attraverso il training corporeo e le tecniche teatrali si conduce progressivamente l'allievo a percepire il proprio movimento come autentico per trasformarlo poi in autenticità di interpretazione. Per tutti.

DANZA TRADIZIONALE EGIZIANA E CONTAMINAZIONI con Ester D'Argenio

Il profondo rispetto per la cultura e la tradizione egiziana presente anche nelle produzioni più creative e innovative e una forte inclinazione per la drammatizzazione teatrale sono le caratteristiche peculiari della personale visione della Danza Egiziana di Ester D'Argenio
Il corso prevede:
- lo studio della tecnica degli stili tradizionali e contaminazioni con grande attenzione per il lavoro individuale e di improvvisazione;
- respirazione consapevole, tecniche di allineamento posturale, meditazione, stretching, massaggio, presenza scenica con tecniche teatrali;
- studio della ritmica araba, darbuka con musicista (su richiesta) e cimbali;
- lezioni teoriche su storia della danza egiziana con documentazioni video (su richiesta).

 

FLAMENCO con Laura Torricini

Il corso è rivolto a danzatori, attori, appassionati o semplicemente curiosi della cultura gitana interessati a sperimentare nuove forme di espressività corporee e ritmiche.
Il corso di flamenco è a un livello base, si fanno esercizi per sciogliere e fortificare la muscolatura, migliorare postura e portamento, si lavora sull'attitudine gitana attraverso il controllo della testa e dello sguardo, lavoro sulle braccia, polsi e mani e sull'uso dei piedi e quindi s'impara la ritmica. Durante il corso si studia la tecnica di danza e una piccola sequenza coreografica. Non è richiesta alcuna esperienza.

PIZZICA con Giusy Andrisano

Un corso per tutti che non necessita presentazioni visto che è il ballo più in voga nelle piazze italiane. Un corso destinato non solo a imparare a ballare la pizzica , ma anche a conoscere un popolo, andando alla riscoperta di usi costumi e credenze che ne esprimono la più genuina anima. Lo strumento principale che ci può far avvicinare alla nostra cultura è sicuramente la Danza Popolare, vissuta e riconosciuta come importante mezzo di comunicazione e socializzazione. E' questa la motivazione che ha fatto nascere in Giusy il desiderio di divulgare con massima serietà la danza popolare salentina, partendo dalle sue origini fino ad arrivare alle nuove forme di danza definita la "neo pizzica"che si è sviluppata grazie al fenomeno della riscoperta. Abbigliamento comodo. Per tutti, non è necessaria alcuna esperienza.

 

TIP TAP DANCE con Eva Agostinelli

Un corso per principianti, per chi ha amaquest'arte che dall'eleganza di Fred Astaire si è evoluta fino ad arrivare alla grinta dai Tap Dogs...
Il tip tap trova origine nei bassi ceti, sviluppandosi attraverso "battaglie" competitive agli angoli delle strade fra immigrati irlandesi e schiavi africani. Il periodo di massima fioritura di questa arte è stato tra il 1900 ed il 1955, quando era il tipo di danza principale nel Vaudeville e a Broadway . In quel periodo anche molte orchestre includevano tra i propri elementi dei ballerini di tap: in quel tempo la tap dance era detta anche "jazz dance", perché il jazz era la musica con cui si esibivano i ballerini di tap. Con progressive modifiche, pulizia dei movimenti e creazione di passi nuovi si arrivò a ciò che fu definito "american tap dance". I ballerini assunsero una posizione più rilassata, elegante, e furono inseriti movimenti con le braccia e le spalle, inizialmente un po' trascurate.
Abbigliamento comodo, scarpe di cuoio. Per tutti, non è necessaria alcuna esperienza.

DANZA ORIENTALE con Silvia Mazzoni

PASSIONE ORIENTALE (Gruppo spettacolo e laboratorio coreografico) (novità)
con Ester Lo Iacono

Giovane danzatrice dal talento naturale, Ester Lo Iacono ci svela i segreti della morbidezza e musicalità della Danza Orientale. Il corso è a un livello base. Durante il corso si studia la tecnica di danza e una piccola sequenza coreografica. Non è richiesta alcuna esperienza.

 

MACUMBA DANCE con Francesca Stobbia

 

MINIDANZA Danza Gioco & Danze Caraibiche per i più giovani con Francesca Stobbia

Spazio Totemaju è una piccola sede molto accogliente adatta a gruppi non numerosi di allievi che saranno pertanto seguiti con attenzione individualmente: la nostra associazione privilegia la relazione umana piuttosto che l’incetta consumistica dei grandi numeri. Nella selezione degli insegnanti oltre alla alta professionalità facciamo attenzione alla integrità morale e alle attitudini empatiche affinché Totemaju si mantenga un luogo in cui prima ancora di qualsivoglia disciplina sia praticata la lealtà e il rispetto di sé e degli altri. Vale tanto per i minori quanto per gli adulti. A parità di situazione è questo il nostro valore aggiunto.
Un comodo angolo salottino è predisposto per le chiacchiere e il relax degli accompagnatori…

IL CORSO
E' rivolto a bambini e ragazzi che vogliono approcciarsi alla danza e ai ritmi caraibici. I corsi verranno adeguatamente strutturati in relazione alla fascia d'età dei giovani ballerini. Tutte le lezioni di ballo verranno precedute da una fase di riscaldamento per preparare al meglio il bambino all'attività motoria. Dopodiché si procederà con la lezione di ballo vera e propria: passi e movimenti su ritmi coinvolgenti, balli di gruppo ed esercizi adeguati alle capacità del gruppo.
Le lezioni si svolgeranno in modo che i bimbi possano imparare divertendosi e interagendo con gli altri, a partire dai più piccoli, ai quali verranno proposti balletti di gruppo con musiche divertenti e molto orecchiabili, fino ad arrivare ai più grandi, i quali potranno cimentarsi in veri e propri passi e figure di salsa, bachata, merengue e cha cha.

GLI OBIETTIVI
Sviluppare la coordinazione motoria
Aiutare a prender coscienza del proprio corpo e a muoversi con maggior armonia e scioltezza,
mantenendo una postura corretta
Lavorare sulla tonificazione muscolare e sull'elasticità delle articolazioni,
essendo i movimenti del ballo di tipo misto
Stabilire un portamento corretto della persona
Favorire lo sviluppo mentale e l'esercizio della memoria in modo estremamente naturale,
dato che nella fase di apprendimento è necessario concentrarsi molto per ricordare
le varie sequenze e i vari passi
Sviluppare il riconoscimento dei ritmi e tempi musicali Dare la possibilità di esprimere i propri pensieri, emozioni e sentimenti attraverso il movimento
Dare l'opportunità di dimostrare originalità e fantasia
Aiutare a vincere la timidezza
Sviluppare il senso di sicurezza, autostima e fiducia in se stessi
Sviluppare la capacità di socializzazione

Musica:

RITMI DEL SUD ITALIA con Massimo Rinaldi

Programma:
- Studio della tecnica nei diversi stili di tammorra e tamburello
- Sviluppo del senso ritmico e musicale, sviluppo delle capacità mnemoniche e di concentrazione e di ascolto nell'ensemble.
- Primo approccio alla notazione e alla teoria musicale
- Studio dei principali ritmi della tradizione del Sud Italia (tammurriate, pizziche e tarantelle)
- Contaminazioni con altri strumenti percussivi e altri ritmi etnici

INTRODUZIONE ALLA RITMICA EGIZIANA con Arianna Berti

Primo approccio alla ritmica (tempo, battuta, battere e levare, pausa)
Sperimentazione con mani e piedi in relazione al tempo pieno, dimezzato, un quarto e raddoppiato Principali ritmi della tradizione egiziana
Uso dei cimbali
Piccola sequenza ritmica
Strechting adatto a chi suona

PERCUSSIONI EGIZIANE - composizioni
con Arianna Berti
Ritrovo dei Dabù - Totemaju Drummers, ensemble di studenti di percussioni con repertorio della tradizione egiziana e contaminazioni guidato da Arianna Berti su progetto artistico di Ester D’Argenio.

Benessere:

BODYWORK (Metodo Hilal) "Usare la consapevolezza nell'ascoltare il movimento del corpo abbinato alla respirazione " con Alessandro Bascioni

Eccellente lavoro d'integrazione derivato da pratiche yoga e sufi. Adatto a chi danza e a chi non ha mai danzato. Applicabile a tutte le forme espressive teatrali o da scegliere come percorso d'arte e di crescita personale. Non è richiesta alcuna esperienza.

 

HATA YOGA "Usare la consapevolezza nell'ascoltare il movimento del corpo abbinato alla respirazione "con Assunta Tasselli

La parola Yoga significa unione, armoniosa unione nel nostro corpo-mente, unione tra i nostri due emisferi, l' emisfero Dx con l'emisfero Sx e la pratica ci permette di armonizzare questi due aspetti, il nostro aspetto cognitivo e il nostro aspetto emozionale andando a riequilibrare con delicatezza tutto il nostro corpo risvegliandolo così dalle cattive abitudini posturali, emotive, alimentari, sociali recuperando lo stato di benessere.
Lo Yoga è una danza armoniosa dove respiro e corpo si fondono. Per tutti.

QI GONG Corso di mantenimento della salute per over-60 con Assunta Tasselli

Il Qi Gong non è solo una ginnastica dolce ma è considerato la base per il mantenimento della buona salute. E' una pratica che permette di incrementare e mantenere l'equilibrio ed è adatto a tutti senza limiti di età perchè le tecniche sono semplici ed efficaci. Praticandolo anche le persone della terza età possono recupere quelle capacità che con gli anni tendono ad annebbiarsi un pò. La pratica di Qi Gong porta miglioramenti sulla memoria, sulla circolazione del sangue, sul movimento del corpo, allenta i disagi e lo stress del quotidiano ed è efficace per risolvere tutto quello che è disarmonia nel nostro corpo come: insonnia, lombalgie, sciatalgie, mal di testa, ipertensione, ecc. Per tutti.

MORE: Movimento e Respirazione con Ester D'Argenio

Molto spesso ci organizziamo il tempo libero con attività di tipo lavorativo stancanti e competitive. E' questa l'occasione per mollare l'assillo performativo e per sperimentare il sè attraverso un uso più attento della respirazione e lo sviluppo della consapevolezza del proprio atteggiamento posturale nella stasi e nel movimento. Rallentare piacevolmente i propri ritmi per ricercare quelli consoni e naturali con esercizi di strechting, visualizzazione e respirazione per arrivare a sciogliere dolcemente le tensioni rieducando il nostro corpo al benessere e al rispetto di sè. Per tutti e per tutte le età.

ERBE & ARTI La scelta giusta secondo natura: dai rimedi della nonna ai segreti delle streghe... 3 piccoli cicli di economia domestica con Agnese Nardi

..."Chi crede che una crescita esponenziale possa continuare all'infinito in un mondo finito è un pazzo oppure un economista"... Allora?... rimbocchiamoci le maniche!
Ecco le novità che abbiamo in serbo per coloro che vorranno saggiarle. ... ..stiamo attraversando tempi di profondo cambiamento e la nostra Associazione desidera mandare un messaggio che sia di preparazione a quella che consideriamo una necessaria, serena decrescita, riciclando, costruendo, scambiando e riaffidandosi agli antichi saperi...
In tempi di crisi energetica ed economica ci si riavvicina all’essenziale, diventa pertanto utile reimpostare il nostro stile di vita andando in una direzione più naturale. Riattingendo dagli antichi saperi possiamo reimparare i rimedi naturali per il nostro benessere e per la nostra bellezza.
Se non siamo in grado di cambiare il mondo possiamo almeno provare a migliorare il nostro stile di vita con qualche vantaggio anche per il portafoglio.

1° CICLO: Bellezza prêt-à-porter: prepara da sola i tuoi cosmetici, 100% naturali!
Primo incontro: cosa c’è sullo scaffale?! come scegliere un cosmetico anzi che un altro il segreto sta nell’etichetta. Dall’etichettese all’italiano capire con uno sguardo ciò che è veramente naturale!
Secondo incontro: dimmi che pelle hai e ti dirò che olio avrai! Oli essenziali, oli vegetali, estratti di piante e molto ancora per essere sempre indietro col tempo!
Terzo incontro: chi ben comincia è già a metà dell’opera…..scrub, balsami per le labbra, idratanti per corpo e capelli…..impariamo a fare i Nostri cosmetici!

2° CICLO: Menopausa, dolori mestruali, gonfiori addominali! Aiuto chi può aiutarmi? La risposta è nelle piante e in ciò che mangiamo.
Primo incontro: le fasi della donna come la luna anche noi abbiamo i nostri periodi neri! impariamo semplici rimedi che ci aiutano a stare meglio.
Secondo incontro: stipsi, diarrea, colon irritabile, reflusso gastrico, ernia iatale. A tutto vi è rimedio….ma naturale però!
Terzo incontro: piante e nutrienti un’accoppiata vincente per ritrovare la serenità e l’equilibrio con il nostro corpo.

3° CICLO: Dalla neve alle spiagge ma quanto sono pronta? La natura ci aiuta a ritrovare la linea!
Primo incontro: il peso è come un boomerang torna sempre indietro! Capiamo il perché e cosa fare per restare in forma
Secondo incontro: 100grammi di quello e 20 di questo. Mangiare sembra un compito di matematica! Liberiamoci della calcolatrice e ritroviamo la forma facendo le scelte giuste e aiutandosi con le piante.
Terzo incontro: arricciamoci le maniche e mettiamoci all’opera! Da adesso siamo sulla strada giusta!

MASSAGGIO SHIATSU
- su appuntamento

SALUTE E ALIMENTAZIONE
- Incontri individuali con Nutrizionista su appuntamento

SALUTE E CONSAPEVOLEZZA SESSUALE
- Incontri femminili di consulenza e presentazione di prodotti specifici

 

Inoltre:

ETNOHOURS
Serate a tema e incontro con gli artisti

SERATE VIDEO
...fuori piove un mondo freddo...

DANZE RITUALI. RITUALI DANZATI.
A cura di Ester D'Argenio
Uno studio della gestualità popolare spontanea o codificata finalizzato al raggiungimento dell'autenticità del gesto scenico e all'autenticità di interpretazione.

Programma:

La Danza che cura
Attraverso la visione di documentari valuteremo i contenuti e analizzeremo la coreutica delle pratiche curative del tarantismo pugliese e dello zar egiziano tracciandone le analogie e le diversità.

La Gatta Cenerentola
Dagli spezzoni accuratamente scelti del capolavoro del Maestro De Simone troveremo gli spunti per uno studio su carnalità e gestualità popolare partenopea.

Pianto rituale
La mimica del cordoglio dalle immagini delle prefiche d'antico Egitto alle lamentatrici della Grecìa salentina immortalate nel documentario Stendalì di M. Grasso.

Latcho drom
La diaspora del popolo rom dal nord dell'India ai Balcani all'Egitto e alla Spagna poeticamente raccontata nel film musicale da Tony Gatlif. Osserveremo le caratteristiche gestuali e posturali di quelle che secondo noi si possono definire 'danze sincere'.

CIRCOLI DI STUDIO
...fuori piove un mondo freddo...

Pasolini, un osservatore dallo sguardo critico
Attraverso la visione di guidata di interviste, stralci di documentari, sequenze di film e la lettura di testi indagherremo il pensiero di Pasolini sociologo e antropologo.

Attività in cantiere, sospese o in divenire:

Balli Popolari Italiani
Danze etniche di casa nostra
.
Conoscere le nostre tradizioni, oltre al divertimento e alla piacevolezza d'incontrarsi, fa recuperare un senso di appartenenza e di legame con le passate generazioni che si sta perdendo.

PERCUSSIONI MEDIORIENTALI
con Emanuele Le Pera
Dalle sonorità primitive ai ritmi più raffinati della tradizione egiziana e mediorientale.
Programma:
Studio della tecnica di darbuka (tamburo egiziano a forma di clessidra). Sviluppo del senso ritmico e musicale, conoscenza dei ritmi tradizionali, sviluppo delle capacità mnemoniche e di concentrazione e di ascolto nell'ensemble. Studio di brevi sequenze ritmiche.

LABORATORIO TEATRALE IN DIALETTO NAPOLETANO
con Massimiliano Vintaloro
Il laboratorio ha la finalità di immergere l'allievo nella teatralità napoletana attraverso lo studio del dialetto e della gestualità.
Primo approccio al dialetto napoletano utilizzando il teatro come mezzo per poter accedere a questa cultura. Durante questo percorso, difatti, verranno analizzati alcuni testi teatrali portando l´attenzione alle caratteristiche più peculiari di questo dialetto (accento, musicalità, ritmo, ecc.) senza dimenticare la parte mimica e gestuale quale componente importante dell´espressività. Dedicarsi ad un nuovo dialetto che non è quello di appartenenza, significa appunto entrare in contatto con un mondo a noi sconosciuto ed imparare quindi un nuovo linguaggio verbale, gestuale e culturale. Aperto a tutti, non è richiesta alcuna esperienza.

RITMI & ARTI
La musica senza spartiti: laboratorio di percussioni esperienziale e creativo.
con Emanuele Le Pera

Dietro la sapiente guida di Emanuele Le Pera, musicista raffinato, impareremo a migliorare il nostro senso ritmico rendendolo più audace e svilupperemo le nostre capacità mnemoniche e di ascolto nell'ensemble.
Impareremo con la trasmissione orale come nella tradizione quindi non è necessario aver studiato musica. Useremo strumenti arcaici (voce mani piedi), strumenti etnici e strumenti 'impropri' costruiti al momento utilizzando elementi trovati in natura o materiali della quotidianità destinati alla. spazzatura!
Trasformeremo così materiali di riciclo in materiali sonori 'nobilitandoli' con la vibrazione.

gli inizi della musica sono stati puramente vocali. I popoli che rappresentano una particolare fase arcaica dell'evoluzione umana, come i Vedda dell'interno di Ceylon, i Wanege dell'Africa orientale, i Siriono della Bolivia orientale e la maggior parte degli abitanti della Patagonia, non possiedono strumenti. L'uso degli strumenti risale alla tarda età paleolitica. Molti di essi, quali i sonagli a corde o riempiti di semi, le "grattugie", i "rombi" e i flauti d'osso, sono stati ritrovati negli scavi risalenti almeno al Magdaleniano, che è l'ultimo stadio prima della fine dell'età della pietra antica. A differenza del carattere fondamentalmente melodico della musica vocale, gli inizi della musica strumentale furono essenzialmente ritmici con prevalente funzione di accompagnamento. Nel corso di una lunga evoluzione l'uomo primitivo passò ad esaltare gli effetti dell'antica percussione corporale sostituendo la parte del corpo percossa o impiegata nella percussione con un oggetto più duro ricavato dall'ambiente naturale o fabbricato da mani umane. Il battito delle mani lasciò posto al battito dei boomerang di legno; al pestare dei piedi sul terreno si aggiunsero i sonagli fatti di noci o di zoccoli allacciati alle caviglie, con canne cave o risonanti usate come bacchette. Questi "prolungamenti", come li chiamano gli antropologi, segnarono il lento passaggio dal corpo nudo agli strumenti veri e propri dei tempi successivi o di oggi.I prolungamenti degli arti non rappresentarono soltanto l'inizio della musica strumentale, e l'intensificazione del ritmo non era certamente il loro unico scopo e signficato. Esistevano molti oggetti, di per sé muti ma in grado di far vibrare una sezione dell'aria circostante e perciò di produrre suoni. Un ramo cavo, una canna o un guscio vuoto premuti sulle labbra fungono da megafono, distorcendo il suono prodotto a bocca chiusa o gridato; un osso d'aquila diviene uno stridulo fischietto; il sonaglio fatto di un'assicella piatta di legno che si rotea attorno al capo attaccata a uno spago produce un rombo simile a quello del motore. Quei suoni erano misteriosi, non umani, terrificanti suscitavano le emozioni risvegliando l'immaginazione dell'uomo assai più di quanto potesse il percuotere le parti del corpo, battere le mani o pestare i piedi. Lo strepito che incuteva timore e spavento diveniva poi, nell'immaginazione, la voce degli spiriti e dei demoni che vediamo effigiati nelle macabre maschere dei danzatori demoniaci...

 

Musical Dance
Vivere da protagonisti coreografie ispirate ai Musical più amati è un'esperienza da non perdere per chi ama il genere
Un primo approccio alla Danza Moderna, preparazione corporea e coreografie.